Da Quarto al Volturno (Frammenti di storia)

Da Quarto al Volturno (Frammenti di storia)

AA. VV. / Jan 23, 2020

Da Quarto al Volturno Frammenti di storia Apprezzato e spinto alla pubblicazione dal Carducci Da Quarto al Volturno Notarelledi uno dei Mille racconta le impressioni di un partecipante cosciente genuino e liberoai grandi avvenimenti della s

  • Title: Da Quarto al Volturno (Frammenti di storia)
  • Author: AA. VV.
  • ISBN:
  • Page: 450
  • Format: Formato Kindle
  • Apprezzato e spinto alla pubblicazione dal Carducci, Da Quarto al Volturno Notarelledi uno dei Mille racconta le impressioni di un partecipante cosciente, genuino e liberoai grandi avvenimenti della spedizione dei Mille.Il racconto, cui Giuseppe Cesare Abba conferisce un tono idealizzato da cui evidentelintento celebrativo, rappresenta, per la trasparenza e la ricchezza di aneddoti,uno dei maggiori documenti letterari sui Mille Garibaldi viene riconosciuto come lapersona che pu risolvere il problema dellunificazione italiana, trasformandolo dasemplice utopia ad una realt storica effettiva.Consapevole delle difficolt per realizzare il Risorgimento, Abba manifesta, con questepagine, la propria fiducia nella genuinit del popolo Un popolo che per purificarsidoveva sentirsi unito e doveva vivere come un fatto reale lUnit dItalia.Un documento prezioso sulla spedizione dei Mille, ricco di descrizioni ed aneddoti,scritto da uno dei partecipanti pi illustri.

    • Best Read [AA. VV.] ☆ Da Quarto al Volturno (Frammenti di storia) || [Fiction Book] PDF Ø
      450 AA. VV.
    • thumbnail Title: Best Read [AA. VV.] ☆ Da Quarto al Volturno (Frammenti di storia) || [Fiction Book] PDF Ø
      Posted by:AA. VV.
      Published :2019-08-09T16:19:11+00:00

    About "AA. VV."

      • AA. VV.

        AA. VV. Is a well-known author, some of his books are a fascination for readers like in the Da Quarto al Volturno (Frammenti di storia) book, this is one of the most wanted AA. VV. author readers around the world.


    250 Comments

    1. Aver riletto questo diario di un garibaldino partecipante alla spedizione dei Mille mi ha fatto rivivere le miei emozioni adolescenziali (siamo alla fine degli anni quaranta) quando avevamo la necessità di conoscere un Italia che avesse fatto qualcosa di buono. Fine della 2a guerra mondiale, povertà, crollo dei miti fasulli del fascismo, occupazione degli alleati, fame, case diroccate, vita in promiscuità e chi più ne vuole più ne metta, ci avevano non fiaccato lo spirito ma lo avevano scos [...]


    2. È un racconto sincero, senza retorica e con rispetto verso tutte le parti in conflitto, che non nasconde problemi e delusioni di chi non vede pienamente realizzati gli ideali del risorgimento, ma continua a credere nel loro valore per il futuro.


    Leave a Reply