Dove la storia finisce

Dove la storia finisce

Alessandro Piperno / Aug 20, 2019

Dove la storia finisce Matteo Zevi sul volo di linea che da Los Angeles lo sta riportando in patria dovuto scappare molti anni prima per debiti abbandonando dall oggi al domani i membri della sua famiglia Su di loro ades

  • Title: Dove la storia finisce
  • Author: Alessandro Piperno
  • ISBN: 9788804665144
  • Page: 312
  • Format: Hardcover
  • Matteo Zevi sul volo di linea che da Los Angeles lo sta riportando in patria dovuto scappare molti anni prima, per debiti, abbandonando dall oggi al domani i membri della sua famiglia Su di loro, adesso, il suo ritorno incombe come una calamit persino peggiore di quelle seguite all improvvisa fuga Durante l assenza di Matteo, infatti, ciascuno ha avuto modo di costMatteo Zevi sul volo di linea che da Los Angeles lo sta riportando in patria dovuto scappare molti anni prima, per debiti, abbandonando dall oggi al domani i membri della sua famiglia Su di loro, adesso, il suo ritorno incombe come una calamit persino peggiore di quelle seguite all improvvisa fuga Durante l assenza di Matteo, infatti, ciascuno ha avuto modo di costruirsi un equilibrio apparentemente solido Giorgio primogenito settario, ambizioso e intraprendente ha aperto l Orient Express, un locale panasiatico che va per la maggiore, ed in riluttante attesa di un figlio Martina, che alla partenza del padre aveva solo nove anni, sconta un precoce matrimonio borghese con turbamenti affettivi e sessuali a dir poco sconvenienti solo Federica, la seconda moglie che non ha mai smesso di attenderlo, sogna una nuova armonia familiare per la quale disposta a tutto, mentre Matteo, attratto dalle suggestioni del patriarcato, ritrova vecchi amici e piaceri dimenticati in una Roma deturpata e bellissima Sono tutti talmente presi da se stessi che quando la Storia irrompe brutalmente nella loro vita li coglie vulnerabili e impreparati Ognuno chiamato a fare i conti con il passato e con le incognite di un mondo che appare sempre pi sinistro e imponderabile Ecco allora che la storia finisce dove la Storia incomincia A quattro anni dalla saga dei Pontecorvo Persecuzione e Inseparabili, premio Strega 2012 , a undici dal fortunato esordio Con le peggiori intenzioni , Piperno d di nuovo voce ai silenzi familiari, alle ipocrisie sociali, alle ambizioni ferite Scritto in una lingua limpida e mirabile, che mescola senza soluzione di continuit commedia, tragedia, farsa e parodia, Dove la storia finisce un romanzo che sa unire la felicit del racconto della vita di una famiglia alla capacit , propria delle opere pi grandi, di cogliere tensioni, paure, drammi e speranze di un intera epoca.

    • Unlimited [Manga Book] ☆ Dove la storia finisce - by Alessandro Piperno æ
      312 Alessandro Piperno
    • thumbnail Title: Unlimited [Manga Book] ☆ Dove la storia finisce - by Alessandro Piperno æ
      Posted by:Alessandro Piperno
      Published :2018-09-20T09:45:23+00:00

    About "Alessandro Piperno"

      • Alessandro Piperno

        Alessandro Piperno Roma, 25 marzo 1972 uno scrittore italiano.Nato da padre ebreo e madre cattolica si laureato in letteratura francese presso l Universit degli studi di Roma Tor Vergata, dove ha insegnato a contratto la medesima materia ed divenuto ricercatore dal 1 ottobre 2008 Nel 2000 ha pubblicato il controverso saggio critico Proust antiebreo sulla figura di Marcel Proust.Nel 2005 giunto alla notoriet con la pubblicazione del suo primo romanzo Con le peggiori intenzioni Sulla scia di una critica molto favorevole del giornalista Antonio D Orrico del Corriere della Sera che lo definisce un nuovo Proust , ottiene un grande successo di pubblico quasi 200.000 copie vendute in pochi mesi e vince il premio Campiello opera prima Il romanzo, che narra le vicende di mezzo secolo della famiglia Sonnino e in particolare del suo membro pi giovane, Daniel, si caratterizza per lessico colto e uno stile originale, ricco di aggettivi e di avverbi.Il romanzo ha goduto di un grande interesse mediatico che ha coinvolto la figura dello scrittore e il suo stile di vita vestiti raffinati, cibi ricercati, buone letture e vezzi come la pipa , con interviste giornalistiche, partecipazioni a trasmissioni televisive e polemiche letterarie Gli sono stati riconosciuti ironia e autoironia sia verso il suo ambiente, sia verso i propri sentimenti e una visione amara e disincantata della vita I critici gli hanno rimproverato una trama difficile o addirittura confusa e povera.Nel 2010 ha pubblicato Persecuzione Il fuoco amico dei ricordi.Ha studiato chitarra e fino al 2005 ha fatto parte della band romana rock blues Random in qualit di chitarrista solista e cantante un tifoso della S.S Lazio.


    754 Comments

    1. Cosa c’è che non va con questo libro, Arwen56? C’hai sempre da lamentarti tu!Non è vero che mi lamento sempre, al contrario, sono un tipo pacifico e paziente, di solito. Ma potrò almeno eccepire quando leggo qualcosa che non mi soddisfa?Eccepisci, eccepisci sentiamoÈ che si tratta di una storia superflua. Nulla da dire sul fronte del linguaggio, ma i personaggi sono stereotipati e incasellati in tipologie preconfezionate: il padre eterno “bambino” irresponsabile, il figlio impaurito [...]


    2. Dopo mesi che corteggiavo questo libro senza potermelo permettere in libreria oggi ho deciso di comprarlo e dopo diverse ore eccoci qui. Letto d'un fiato. È scritto magnificamente, una trama vibrante e personaggi a cui è impossibile negare la propria simpatia. Sto constatando con grande gioia che la narrativa italiana è più viva che mai.


    3. Alessandro Piperno scrive in un italiano invidiabile. Le sue frasi, l’intreccio di pensieri che si fanno parole, sono melliflue, calde, accoglienti persino quando si propone di respingere il lettore. Piperno ha la capacità, rara, di poter discernere tutte le componenti di un personaggio, aprirle una alla volta nel corso della narrazione, posizionarle lì dove la trama lo richiede.Leggi tutto: saveriomarianiblog.wordpress.


    4. Innanzitutto vorrei riscrivere meglio la sinossi di questo libro: questa è la storia di Giorgio e Martina, fratelli per lo stesso padre, la cui vita in realtà viaggia su strade parallele. Certo entrambi hanno in comune un po' di problemi a relazionarsi (forse è colpa della loro infanzia e del loro padre). Il padre, il famoso Matteo Zevi, è sicuramente un padre di cui non andare fieri e che non viene descritto particolarmente simpatico, o almeno a me risulta molto molto antipatico quindi megl [...]


    5. Scritto con la mano sinistraUna storia piccola, un finale ammiccante agli eventi recenti, un libro che sembra la pallida fotocopia dell'ultimo Foer "Eccomi".Siamo anche qui in una famiglia debolmente legata all'ebraismo, soltanto per le occasioni ufficiali; soprattutto siamo in un nucleo di parentela variamente in crisi coniugale. Eccoli: Matteo Zevi, simpatico personaggio negativo -, fuggito da anni negli stati uniti per via dei debiti, danni e minacce causate dai suoi afffari - scompagina le v [...]


    6. Sono 4 stelle e mezzo!labibliotecadieliza.iHo trovato Dove la storia finisce un romanzo di ampio respiro ma contemporaneamente intimo. Lo so, la contraddizione è evidente, eppure, finita l'ultima pagina questa sensazione si è quanto mai rafforzata. Perché? Piperno prende il via narrando la storia di una famiglia allargata, che ha vissuto poco unita e tanto separata. Matteo Zevi è un uomo affascinante ed eclettico, di quelli che palesemente mai faranno fortuna col sudore della propria fronte, [...]


    7. Ero rimasta molto delusa da "Le peggiori intenzioni", troppo autocompiaciuto e lezioso mentre apprezzo molto gli articoli di Piperno e spesso ci trovo degli ottimi spunti di riflessione. Per questo ero titubante a leggere questa storia, nonostante mi avesse chiamato più volte dallo scaffale della biblioteca. Ne sono soddisfatta, perché oltre a essere ben scritto, ma questo era scontato, l'ho trovato vivace e piacevole. Ha perso infatti quel manierismo del primo libro e ci ha guadagnato in spon [...]



    8. Alessandro Piperno è uno degli autori italiani più apprezzati degli ultimi tempi, vincitore di un Premio Strega e del Premio Viareggio+Premio Campiello Opera Prima per il suo romanzo d’esordio, Con le peggiori intenzioni.L’ho iniziato qualche giorno fa, piena di slancio e brio. Oggi l’ho terminato in preda a un torpore che non mi ha ancora del tutto abbandonato.Il romanzo inizia con un ritorno d’eccezione. Matteo Zevi, quattro volte marito — due nello stesso momento — e due [...]


    9. È la storia di due famiglie: quella dei Mogherini, ricchi professionisti in ambito legale, e quella degli Zevi di origine ebrea. Quest’ultima potremmo definirla una famiglia allargata. Matteo Zevi, infatti, prima di fuggire negli USA a causa dei debiti contratti con un usuraio, aveva avuto il figlio Giorgio dal primo matrimonio e la figlia Martina da Federica, la seconda moglie. In America poi Matteo aveva contratto altri due matrimoni. Rimasta sola, Federica si era messa a lavorare per mante [...]


    10. Primo approccio con Piperno e non è andata malissimo.La scrittura è scorrevole e impeccabile, ma i personaggi si sforzano fino alla fine di lasciarti qualcosa ma non ci riescono.L'intreccio della storia è molto interessante e il finale inaspettato migliora un po' le cose.Sicuramente una lettura piacevole, ma non memorabile.


    11. Un grandissimo e graditissimo ritorno amo quest'uomo dalla prima pagine di Con le peggiori intenzioni.Questo libro è più "semplice", meno barocco. Ma il talento del Signor Piperno è sempre lì, più vivo che mai.


    12. In tutta sincerità pagellerei con due stelle e mezzo. Che attendevo la nuova fatica di Piperno (sempre interessante con i suoi articoli su "La Lettura" del Corriere della Sera") con curiosità e massimo interesse ma son rimasto un po' così, molto così. Con la trama che si spegne con una sorpresa da breaking news di SkyTg24 che ha lasciato l'amaro in bocca ed il neurone interdetto. Speriamo nel prossimo


    13. Libro ben scritto e dalla conclusione inaspettata e terribilmente attuale. Ho trovato una grande bravura nel riuscire a descrivere gli stati d'animo dei protagonisti e dei loro drammi personali. Allo stesso modo viene delineata la loro "inconsistenza" di fronte ad un finale che, in un attimo, li rende irrilevanti.



    14. Miserie umane, le mie, quelle degli altri. Eppure quando leggo un libro spero sempre che i personaggi siano in grado di riscattarsi, di trovare il modo di uscirne, non sempre è così


    15. IncipitA quarantanove anni Federica Zevi sapeva di rappresentare – per vedovi, divorziati, single di lungo corso – un ripiego accettabile alle trentenni vagheggiate e sempre meno disponibiliDove la storia finisce incipitmania


    Leave a Reply